A dieci anni dalla morte di Sharo Gambino

Il 25 aprile ricorre il decimo anniversario della scomparsa di Sharo Gambino, giornalista, scrittore e intellettuale calabrese, nato a Vazzano nel 1925 ma trapiantato a Serra San Bruno, dove visse fino al giorno della morte. In vista di questa importante ricorrenza, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Tassone ha organizzato un’iniziativa per ricordare la figura di Gambino, che si è tenuta  il 24 aprile, alle ore 18, nel salone di palazzo Chimirri. L’evento, moderato dal giornalista Sergio Pelaia, ha visto gli interventi del primo cittadino, Luigi Tassone; di Melina Ceraso, moglie dello scrittore; del dirigente dell’Istituto d’istruzione superiore “Luigi Einaudi” di Serra San Bruno, Antonino Ceravolo, e del responsabile della comunicazione esterna di Rubbettino Editore, Antonio Cavallaro. Non è mancato il ricordo fotografico a cura di Franco Gambino, fratello dello scrittore. Alla figura dell’intellettuale calabrese, il periodico on line “Il Vizzarro” ha dedicato una particolare approfondimento: Nessun giorno senza una riga. Sharo Gambino a dieci anni dalla morte