Il progetto “Grande Guerra” di Icsaic e Regione Calabria avviato a Mirto Crosia

Mirto, il pubblico presente all’iniziativa organizzata dal Circolo Zanotti Bianco

Nell’ambito del progetto approvato dalla Regione Calabria, il nostro Istituto ha avviato le attività per celebrare i 100 anni dalla fine della Prima guerra mondiale (1918-2018) e approfondire nelle scuole la conoscenza storica delle vicende relative all’eroica Brigata Catanzaro, una grande unità di fanteria del Regio Esercito italiano attiva nel corso della prima guerra mondiale. La prima tappa di questo percorso, che sarà portato avanti per tutto il 2018, è stata realizzata venerdì 16 febbraio nel Salone del Circolo socio-culturale “Zanotti Bianco” di Mirto Crosia per iniziativa dell’ing. Francesco Rizzo, in collaborazione con il Liceo scientifico di Cariati, il Liceo Classico di Rossano, il Liceo delle Scienze Umane “San Pio X” di Rossano, l’Istituto comprensivo di Mirto.

Mirto, studentesse intervengono al convegno sulla Grande Guerra e la Brigata Catanzaro

Dopo un inquadramento storico e storiografico sulla Prima guerra mondiale e le vicende storiche relative alla Brigata Catanzaro i ricercatori dell’Icsaic (sono intervenuti Pantaleone Sergi e Giuseppe Ferraro ed era presente anche il vicepresidente Franco Spingola), insieme ai docenti delle scuole interessate, hanno coordinato la presentazione dei lavori didattici realizzati dalle varie scuole. Ogni scuola, in base al proprio indirizzo, ha offerto un approccio didattico multidisciplinare al tema affrontato con la realizzazione di percorsi didattici digitali e artistici, la realizzazione di unità di apprendimento dove valorizzare la storia del territorio e la stesura di brevi ricerche, lo studio e l’analisi delle canzoni e delle musiche al fronte, brevi documentari sulla vita dei soldati e delle famiglie durante la guerra. Tale percorso mira anche a far dialogare didattica e ricerca per fare acquisire agli studenti le competenze di cittadinanza. Gli studenti hanno realizzato filmati e proposto riflessioni e dipinti incentrati sulla vicenda eroica e tragica della Brigata Catanzaro che ha rappresentato una delle pagine più tormentte della Grande Guerra.

Questa è la notizia pubblicata su

http://www.ionionotizie.it/articolo-34612.php

Crosia (Cosenza) – Tanti ragazzi alla conferenza sulla Prima Guerra mondiale e l’eroica Brigata Catanzaro

  • Tanti studenti dell’Istituto comprensivo di Crosia, del Liceo scientifico “Patrizi” di Cariati e del Liceo delle scienze umane, “San Pio X” di Rossano” hanno partecipato attivamente alla conferenza, organizzata dal Circolo “Zanotti Bianco” di Mirto per celebrare i 100 anni della fine della Prima Guerra Mondiale e per ricordare l’eroica Brigata Catanzaro, una grande unità di fanteria del Regio Esercito italiano. L’iniziativa, organizzata dal locale circolo culturale, in sinergia con le suddette scuole, è stata introdotta da Franco Rizzo, presidente del sodalizio organizzatore.
  • Si è proseguito con la proiezione di un cortometraggio dei ragazzi del Comprensivo crosiota sulla Brigata Catanzaro, quindi un testo narrativo elaborato dalle alunne del Liceo delle Scienze umane di Rossano, Maria Viola e Rosalba D’Agostino, coordinate dalle docenti Elisa Conversano ed Elisabetta Bellucci. A seguire sono stati presentati un cortometraggio, un breve documentario e un elaborato grafico realizzati dagli studenti del Liceo di Cariati, sotto la guida dei docenti Michela Boccuti, Eulalia Buccieri, Alessandra Curcio, Emanuela Ientile e Domenico Liguori. Interessanti gli interventi e gli excursus di carattere storico di Pantaleone Sergi, giornalista, scrittore e storico italiano, nonché docente di  Storia del giornalismo all’UniCal e di Giuseppe Ferraro, dottore di ricerca in storia presso l’Università della Repubblica di San Marino.
  • Dopo il dibattito con la platea sono stati premiati i migliori elaborati degli studenti partecipanti.
  • Alla manifestazione socio culturale hanno partecipato attivamente il maresciallo Ettore Caputo, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Mirto, Rachele Donnici, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Crosia Mirto, i docenti Mimmo Liguri, Emanuela Ientile e Alessandra Curcio del Liceo cariatese e Maria Antonietta Salvati, dirigente del suddetto liceo rossanese.
  • Nel corso della serata gli studenti del Comprensivo cittadino, guidati dal prof. Antonio Madeo, si sono esibiti con vari i canti della Grande Guerra. Il presidente Rizzo, ha evidenziato che nel centenario di quel sanguinoso conflitto, sia giusto fare memoria storica con i ragazzi  che oggi,  “in pace, studiano o lavorano, e ai quali dobbiamo chiedere un impegno sempre alto contro ogni forma di intolleranza e di violenza, perché è la pace il solo contesto nel quale si può sviluppare la verità, la giustizia, il bene comune”.