La storia dell’eroica Brigata Catanzaro: se ne parlerà ad Aiello il 24 agosto

di BRUNO PINO

La Brigata Catanzaro,  con i suoi reggimenti, 141° e 142°, per lo più composta da soldati meridionali e calabresi in particolare, fu certamente una delle protagoniste del primo conflitto mondiale. La sua è una storia di grandi imprese e di fatti eroici, ma anche di episodi come l’ammutinamento di metà luglio del 1917, cagionato dalle estreme condizioni di continua trincea a cui furono sottoposti per lungo tempo i militi dai loro generali, episodio a cui seguì la fucilazione di diversi soldati. Della Prima Guerra Mondiale, per la quale la Calabria sacrificò oltre 20 mila morti su un totale di quasi 700 mila vittime, delle decimazioni della brigata, ma anche delle altre vicende della “Catanzaro” che ottenne anche due medaglie al valor militare (oro alla bandiera per il 141° e argento per il 142° per il comportamento valoroso che i soldati avevano tenuto tra il luglio 1915 e l’agosto 1916, per aver, per esempio, riconquistato monte Mosciagh, con le sole baionette contro il cannone, si parlerà ad Aiello Calabro il 24 agosto prossimo (piazza del Popolo, ore 18). Continua a leggere

“Cent’anni… dal Savuto al Nord-Est”. Il 2 giugno a Marzi dibattito sulla Grande Guerra e sul libro di Fabrizio Perri

Nell’ambito del progetto sul Centenario della prima Guerra mondiale, in collaborazione con il Comune di Marzi, il nostro istituto ha organizzato una giornata di riflessione sulla Grande Guerra e la Brigata Catanzaro, L’iniziativa “Cent’anni… dal Savuto al Nord-Est” si svolgerà il prossimo 2 giugno elle 17 nel Casale della Cultura di Marzi. Nell’occasione sarà presentato il volume “I caduti marezzi nella Grande Guerra”, una ricerca dello storico Fabrizio Perri. Dopo l’intervento del sindaco di Marzo Rodolfo Aiello, interverranno il prof. Flavio Ninpo, dicente di materie letterarie, il prof. Leonardo Fakbo, storico e dirigente dell’Icsaix, Eugenio Maria Gallo, docente d Lettere, e il rpof. Pantaleone Sergi, storico e presidente dell’Icsaic. Coordinerà i lavori il giornalista Gaspare Stampo, direttore di “Confluenze” e di “Savutoweb”. Continua a leggere

“Storia e storie della Grande Guerra”: appuntamento a S. Giovanni in Fiore il 26 maggio


Con “Storia e storie della Grande Guerra”, San Giovanni in Fiore commemora la Prima Guerra Mondiale, accreditandosi a livello nazionale per il suo inserimento nel Programma ufficiale di celebrazioni promosse dal Governo, a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale). L’evento, che si articolerà nell’intera mattinata del 26 maggio con tre iniziative concatenate, è stato organizzato dall’assessorato comunale alla cultura, guidato da Milena Lopez, ed ha ottenuto il patrocinio della Regione Calabria e dell’ICSAIC. Proprio l’ICSAIC, con il suo presidente Prof. Pantaleone Sergi e il suo direttore Prof. Vittorio Cappelli, porta avanti, in sinergia anche con la Regione Calabria, una serie di iniziative per commemorare il centenario della Prima guerra mondiale e le vicende che interessarono l’eroica  Brigata “Catanzaro”.
Continua a leggere

Alberto De Bernardi parla di “Fascismo, Resistenza e memoria della Repubblica” il 24 maggio a Rende

Alberto De Bernardi,

“Fascismo, Resistenza e memoria della Repubblica”: su questo tema, nel quadro delle iniziative “Le Radici del presente”, il prof. Alberto De Bernardi, dell’Università di Bologna Alma Mater e vice presidente dell’Istituto Nazionale “Ferruccio Parri”, giovedì 24 maggio alle 17,30 terrà una conferenza al Museo del Presente di Rende. L’iniziativa è promossa dal nostro istituto, dal Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università della Calabria (Dispes), dal Comune di Rende e dal Laboratorio di ricerche storiche, filosofiche e politiche. I lavori saranno introdotti dalla professoressa Marta Petrusewicz, Assessore alla cultura, comune di Rende e docente all’Unical. Con De Bernardi discuteranno i professori Francesco Raniolo Direttore del Dispes, Vittorio Cappelli, docente all’Unica e direttore dell’Icsaic, e Brunello Mantelli  Docente all’Unical.  Continua a leggere

Il 23 maggio a Scalea una iniziativa di Icsaic e Comune sulla Brigata Catanzaro

Luci e ombre della “Brigata Catanzaro”, storia di grandi imprese e fatti eroici che durante la Prima Guerra Mondiale la coprirono di gloria, ma che terminarono con la decimazione dopo un episodio di ammutinamento emblematico delle condizioni in cui quella guerra, ancorché vinta dal nostro Paese, venne condotta. Se ne parlerà a Scalea il prossimo 23 maggio. Continua a leggere

Il 25 aprile a Ferramonti per ricordare l’anniversario della Liberazione

In occasione del settantatreesimo anniversario della Resistenza e della guerra di Liberazione dal regime nazifascista, con la collaborazione del nostro istituto che sarà presente con il direttore Vittorio Cappelli e la dirigente Francesca Rennis,  l’Amministrazione comunale di Tarsia ha deciso di commemorare l’evento nell’area del Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia a partire dalle ore 9,30. La giornata del 25 aprile a Ferramonti di Tarsia inizierà con la deposizione di una corona in ricordo di tutti i combattenti per la Libertà cui farà seguito la celebrazione religiosa officiata dal Parroco di Tarsia, don Natale Caruso. Le musiche saranno eseguite dal complesso bandistico “Troccoli” Città di Lauropoli. Prima degli interventi istituzionali, il pittore arberesh Francesco Senise donerà al Museo della Memoria di Ferramonti di Tarsia una sua opera dal titolo “I papaveri di Auschwitz”. Continua a leggere

Festa della Liberazione a Castrovillari

A Castrovillari, con la collaborazione dell’Icsaic che interverrà con il suo vicepresidente Franco Spingola, sarà celebrata la Festa della Liberazione. Organizzata dalla Associazione italiana di cultura classica (Aicc) e dalla Biblioteca civica “Umberto Caldora”, con il patrocinio dell’amministrazione comunale, una iniziativa che ripropone con forza i valori della tradizione si terrà, infatti, il 24 aprile nel Salone di Palazzo di Città alle 17. Continua a leggere

Rossano. Clio storie: per un racconto didattico della Prima Guerra Mondiale

di Matteo Minervini

Il 28 Aprile, alle ore 11:20, con la collaborazione del nostro istituto, si svolgerà un importante seminario didattico presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico di Rossano. Infatti, gli alunni della classe V A, coordinati dal professore Giuseppe Ferraro, dottore di ricerca presso l’Università della Repubblica di San Marino e membro del comitato scientifico delll’ICSAIC (Istituto calabrese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea), presenteranno un racconto della Prima Guerra Mondiale totalmente originale. La Grande Guerra, difatti, verrà descritta sotto nuovi punti di vista e sotto realtà ben approfondite: si tratterà di alimentazione dei soldati, lettere dal fronte, animali in guerra, discorso religioso sulla guerra e l’eroismo e la decimazione della Brigata “Catanzaro”. Continua a leggere

“Manifesti del passato”. Crotone e la Grande Guerra: mostra e convegno

La Storia si può raccontare in tanti modi. La scelta dell’assessorato alla Cultura del Comune di Crotone, per raccontare la Grande Guerra, di cui ricorre l’anno conclusivo del centenario (1918-2018), è stata quella di utilizzare i manifesti storici che erano conservati nell’archivio storico del Comune e che riportano all’atmosfera e al clima degli anni del periodo bellico. La mostra “Manifesti dal Passato – Crotone e la Grande Guerra”, già presentata nell’anno dell’avvio dei festeggiamenti del centenario (maggio 2015), sarà inaugurata il prossimo giovedì 19 aprile con la presentazione del libro Dalle trincee alle retrovie. I molti fronti della Grande guerra, curato da Giuseppe Ferraro, dottore di ricerca presso l’Università di San Marino, nell’ambito delle attività dell’Istituto Calabrese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea (Icsaic) che ha sede presso l’Università della Calabria. Continua a leggere