Grande Guerra, convegno e cerimonie. Mormanno celebra il Centenario della Vittoria

Il 15 e 16 dicembre 2018 Mormanno ricorda il Centenario della vittoria nazionale della Grande Guerra 1915 – 1918 e il novantesirno anniversario di inaugurazione del Faro votivo, monumento regionale ai circa 20 mila caduti della Calabria. Il programma prevede per il 15 dicembre alle 16 una sfilata della fanfara degli “Alpini d’Abbruzzo” da villa S. Rocco per le vie del paese.Un’ora dopo, alle 17 presso la Sala Consiliare, si terrà un convegno su “Calabresi per la Patria: l’intervento della Calabria nel primo conflitto mondiale”. Dopo i saluti istituzionali del sindaco Giuseppe Regina e del prof. Vittorio Cappelli direttore dell’Icsaic, sono previsti gli intervento del prof. Giuseppe Ferraro dottore di ricerca dell’Università di San Marino e dirigente dell’Icsaic che si soffermerà su “Il colpo di tuono. Da guerra europea a conflitto totale 1848-1914”, mentre  il Gen. Pasquale Martinello presidente Associazione Calabria in armi” parlerà su tema “La Calabria al fronte, dalla chiamata di leva al congedo militare, 1915-1918”. In serata, alle 20,  in Piazza Umberto I, Esibizione e Carosello della Fanfara “Alpini d’Abbruzzo”. Continua a leggere

“Anoia e la Grande Guerra”: sabato 15 con l’Icsaic presentazione del volume di Giovanni Quaranta

“Anoia e la Grande Guerra”: è il titolo del volume di Giovanni Quaranta, Deputato di Storia Patria per la Calabria, che sarà presentato sabato 15 dicembre prossimo alle 16 nella Chiesa “Vecchia” di San Nicola di Anoia, in provincia di Reggio Calabria. Il volume di Quaranta, che ben si inserisce nel progetto sulla Grande Guerra che il nostro istituto sta portando avanti da ormai un anno con iniziative diverse, come spiega l’autore «è un doveroso omaggio alla memoria dei nostri nonni che combatterono con indicibili sofferenze nelle lontane terre del nord Italia».

Dopo i saluti del parroco di Anoia, don Cesare Di Leo, ci saranno le relazioni del prof. Pantaleone Sergi, presidente dell’Icsaic e Deputato di Storia Patria per la Calabria, e della dott.ssa Maria Fortunata Minasi Direttore dell’Archivio di Stato di Reggio Calabria. Il dibattito sarà moderato dal prof. Agostino Formica, Deputato di Storia Patria per la Calabria, e sarà concluso dall’autore. Continua a leggere

“Dialogo con la storia”: confronto sulla “Grande Guerra” al Lucrezia della Valle di Cosenza

Un momento dell’incontro con docenti e studenti al Liceo Lucrezia della Valle

Continuano le attività dell’Istituto calabrese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea sul tema del centenario della Prima guerra mondiale con incontri nelle scuole e varie attività di didattica e ricerca. Su iniziativa della dirigente del Liceo Lucrezia della Valle di Cosenza, Loredana Giannicola, martedì 4 dicembre gli studenti dei vari indirizzi, ognuno dei quali aveva preparato dei progetti sul tema (video, relazioni, una mostra con importanti fonti documentarie e cimeli sulla prima guerra mondiale), ha “dialogato con  la storia”. Durante la mattinata si è avviata anche una dinamica discussione sul tema condotta dal prof. Michele Giacomantonio con due esperti del tema il professore Giuseppe Trebissace ordinario di storia della pedagogia presso l’università della Calabria e Giuseppe Ferraro membro del comitato scientifico e responsabile scuola e didattica del nostro Istituto. La mattinata ha visto anche l’esibizione del coro della scuola.

Il direttore Cappelli a Napoli per parlare del Sessantotto in Calabria

Il direttore del nostro Istituto, prof. Vittorio Cappelli, nei giorni scorsi, ha partecipato a Napoli a un convegno organizzato dell’Istituto per la Resistenza “Vera Lombardi” sul tema “Il 68 visto da Sud”, convegno che si è svolto alla Casina Pompeiana. In una tavola rotonda a cui hanno partecipato anche il prof.  Guido D’Agostino e il prof.  Pino Ippolito, Cappelli ha parlato del Sessantotto nella Calabria, in particolare sulle province di Catanzaro, Vibo, Cosenza e Crotone. Continua a leggere

Iniziative a Corigliano Rossano e Cosenza per ricordare gli eroici fanti della Catanzaro

Una immagine della partecipata celebrazione del primo centenario della fine della GrandeGuerra tenutasi mercoledì 7 novembre 2018 all’Auditorium Guarasci di Cosenza. Tra i relatori il prof. Vittorio Cappelli e il prof. Giuseppe Ferraro dell’Icsaic.

Un momento con la Fanfara dei Bersaglieri del Primo Reggimento di Cosenza nel corso dell’incontro dibattito su “Gli eroi della Brigata Catanzaro” e la Grande Guerra alla Biblioteca Nazionale di Cosenza, l’8 novembre 2018. Tra i relatori il prof. Giuseppe Ferraro dell’Icsaic.

Corigliano Rossano il 6, Cosenza il 7, e ancora Cosenza l’8 novembre: continua incessante l’impegno del nostro istituto negli incontri e nei dibattiti per ricordare, con un fitto progetto, il Centenario della Grande Guerra e, in particolare, la storia degli eroici fanti della Brigata Catanzaro. Un impegno costante iniziato nel gennaio passato con incontri nelle scuole, assieme a enti locali e istituzioni culturali che ha visto impegnati molti studiosi dell’Icsaic, che terminerà entro il mese di dicembre quando verrà presentato il volume di Giuseppe Ferraro dal titolo «Resistere». Trincea e prigionia nel’Archivio Barberio, edito da Pellegrini.

Sapri, l’istituto Leonardo da Vinci e l’Icsaic hanno ricordato la Grande Guerra

Un centinaio di studenti. Attenti. Interessati all’argomento. È stato un appuntamento molto partecipato quello che si è svolto nell’Istituto Leonardo Da Vinci di Sapri, in provincia di Salerno, per ricordare gli eventi della Grande Guerra a cento anni dalla sua conclusione. Grazie all’iniziativa del preside Corrado Limongi che ha moderato l’incontro apportandovi un contributo sostanziale nel merito di quanto era in discussione, è stato approfondito il ruolo del Mezzogiorno, retrovia distante, nell’ambito della Grande Guerra. Continua a leggere

L’eroico sottotenente Angelo Parrilla ricordato dal’Icsaic e dal Comune di Longobucco

Nel Centenario della Grande Guerra il comune di Longobucco, con la collaborazione del nostro Istituto nell’ambito del progetto che sta portando avanti da un anno con il supporto della Regione Calabria, ha  voluto ricordare un proprio eroe, Angelo Parrilla, medaglia d’oro al valor militare. La manifestazione si è svolta domenica 28 ottobre 2018 ore 10.30 e la figura e la vicenda del sottotenente Angelo Parrilla sono state tratteggiate da Giuseppe Ferraro, dottore di Ricerca, dirigente dell’Icsaic. Con l’occasione, presso il Museo dell’Artigianato e degli Antichi mestieri, l’amministrazione comunale ha voluto organizzare un mostra con oggetti personali del giovane combattente. All’incontro, che ha visto la partecipazione di autorità civili e militari, hanno portato il loro saluto il sindaco Giovanni Pirillo, il suo vice Giuseppe Davide Federico, nonché l’assessore al Turismo e alla promozione del territorio Serafino Greco. Continua a leggere

“La fine della Grande Guerra”: sabato 27 ottobre a Sapri una iniziativa dell’Icsaic

Arriva anche in Campania, dopo tante iniziative nelle scuole calabresi e in manifestazioni volute da enti locali, il progetto sul Centenario della Grande Guerra e sulla eroica Brigata Catanzaro promosso dall’Istituto calabrese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea con il sostegno della Regione Calabria, Assessorato alla Cultura. Sabato 27 ottobre alle 10,30, nell’aula magna dell’Istituto Leonardo da Vinci di Sapri, in provincia di Salerno, si terrà un evento dal titolo “La fine della Grande Guerra”, nell’ambito di un progetto scolastico che quella scuola sta svolgendo. Continua a leggere

Brigata Catanzaro e Grande Guerra: intenso e partecipato dibattito ad Aiello

Teatro e ambiente che non ti aspetti, pubblico numeroso, interessato e attento all’argomento, con persone arrivate anche dai centri vicini. Il progetto dell’Icsaic sul centenario della Grande Guerra e sulla vicenda dell’eroica Brigata Catanzaro sostenuto dalla Regione Calabria venerdì 24 agosto ha fatto tappa ad Aiello Calabro, grazie alla Amministrazione comunale che ha curato l’evento. Relatori Pantaleone Sergi, Vittorio Cappelli e Giuseppe Ferraro, coordinatore Bruno Pino che ha parlato anche dei caduti aiellesi, il dibattito si è svolto nello splendido Teatro comunale. Dopo l’intervento dell’assessore Lucia Baldini, che ha salutato i presenti anche a nome del sindaco Franco Iacucci e le relazioni programmate, si è sviluppato un intenso dibattito che ha visto coinvolti molti presenti, tra cui Ferruccio Policicchio della Deputazione di Storia Patria e la dirigente scolastica Caterina Policicchio.Le foto di Luca Lepore e Lauretta Pagnotta (grazie a Gisa Guidoccio per le foto in diretta), illustrano momenti della manifestazione. Continua a leggere

“Cent’anni… dal Savuto al Nord-Est”. Il 2 giugno a Marzi dibattito sulla Grande Guerra e sul libro di Fabrizio Perri

Nell’ambito del progetto sul Centenario della prima Guerra mondiale, in collaborazione con il Comune di Marzi, il nostro istituto ha organizzato una giornata di riflessione sulla Grande Guerra e la Brigata Catanzaro, L’iniziativa “Cent’anni… dal Savuto al Nord-Est” si svolgerà il prossimo 2 giugno elle 17 nel Casale della Cultura di Marzi. Nell’occasione sarà presentato il volume “I caduti marezzi nella Grande Guerra”, una ricerca dello storico Fabrizio Perri. Dopo l’intervento del sindaco di Marzo Rodolfo Aiello, interverranno il prof. Flavio Ninpo, dicente di materie letterarie, il prof. Leonardo Fakbo, storico e dirigente dell’Icsaix, Eugenio Maria Gallo, docente d Lettere, e il rpof. Pantaleone Sergi, storico e presidente dell’Icsaic. Coordinerà i lavori il giornalista Gaspare Stampo, direttore di “Confluenze” e di “Savutoweb”. Continua a leggere

“Storia e storie della Grande Guerra”: appuntamento a S. Giovanni in Fiore il 26 maggio


Con “Storia e storie della Grande Guerra”, San Giovanni in Fiore commemora la Prima Guerra Mondiale, accreditandosi a livello nazionale per il suo inserimento nel Programma ufficiale di celebrazioni promosse dal Governo, a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale). L’evento, che si articolerà nell’intera mattinata del 26 maggio con tre iniziative concatenate, è stato organizzato dall’assessorato comunale alla cultura, guidato da Milena Lopez, ed ha ottenuto il patrocinio della Regione Calabria e dell’ICSAIC. Proprio l’ICSAIC, con il suo presidente Prof. Pantaleone Sergi e il suo direttore Prof. Vittorio Cappelli, porta avanti, in sinergia anche con la Regione Calabria, una serie di iniziative per commemorare il centenario della Prima guerra mondiale e le vicende che interessarono l’eroica  Brigata “Catanzaro”.
Continua a leggere

Alberto De Bernardi parla di “Fascismo, Resistenza e memoria della Repubblica” il 24 maggio a Rende

Alberto De Bernardi,

“Fascismo, Resistenza e memoria della Repubblica”: su questo tema, nel quadro delle iniziative “Le Radici del presente”, il prof. Alberto De Bernardi, dell’Università di Bologna Alma Mater e vice presidente dell’Istituto Nazionale “Ferruccio Parri”, giovedì 24 maggio alle 17,30 terrà una conferenza al Museo del Presente di Rende. L’iniziativa è promossa dal nostro istituto, dal Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università della Calabria (Dispes), dal Comune di Rende e dal Laboratorio di ricerche storiche, filosofiche e politiche. I lavori saranno introdotti dalla professoressa Marta Petrusewicz, Assessore alla cultura, comune di Rende e docente all’Unical. Con De Bernardi discuteranno i professori Francesco Raniolo Direttore del Dispes, Vittorio Cappelli, docente all’Unica e direttore dell’Icsaic, e Brunello Mantelli  Docente all’Unical.  Continua a leggere

Il 23 maggio a Scalea una iniziativa di Icsaic e Comune sulla Brigata Catanzaro

Luci e ombre della “Brigata Catanzaro”, storia di grandi imprese e fatti eroici che durante la Prima Guerra Mondiale la coprirono di gloria, ma che terminarono con la decimazione dopo un episodio di ammutinamento emblematico delle condizioni in cui quella guerra, ancorché vinta dal nostro Paese, venne condotta. Se ne parlerà a Scalea il prossimo 23 maggio. Continua a leggere

Il 25 aprile a Ferramonti per ricordare l’anniversario della Liberazione

In occasione del settantatreesimo anniversario della Resistenza e della guerra di Liberazione dal regime nazifascista, con la collaborazione del nostro istituto che sarà presente con il direttore Vittorio Cappelli e la dirigente Francesca Rennis,  l’Amministrazione comunale di Tarsia ha deciso di commemorare l’evento nell’area del Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia a partire dalle ore 9,30. La giornata del 25 aprile a Ferramonti di Tarsia inizierà con la deposizione di una corona in ricordo di tutti i combattenti per la Libertà cui farà seguito la celebrazione religiosa officiata dal Parroco di Tarsia, don Natale Caruso. Le musiche saranno eseguite dal complesso bandistico “Troccoli” Città di Lauropoli. Prima degli interventi istituzionali, il pittore arberesh Francesco Senise donerà al Museo della Memoria di Ferramonti di Tarsia una sua opera dal titolo “I papaveri di Auschwitz”. Continua a leggere