“Noi non ci piegheremo”. Il 21 giugno in ricordo di Valarioti e Losardo

In primo piano

Nel 1980, quarant’anni fa, in dieci giorni la ‘ndrangheta si sbarazzò di due politici perbene. L’11 giugno Peppe Valarioti, professore di lettere classiche proveniente da una famiglia contadina di Rosarno, fu ucciso di notte dopo aver festeggiato la vittoria del Pci alle elezioni. Il 21 giugno, invece, Giannino Losardo venne raggiunto da due killer in sella a una moto mentre percorreva la Ss 18 Tirrenica, di ritorno dall’ultimo consiglio comunale al Comune di Cetraro.
Radio Ciroma ha ricordato loro due, ma anche Rocco Gatto, Ciccio Vinci, Orlando Legname e tutte le altre vittime innocenti e dimenticate della ‘ndrangheta.
Lo ha fatto domenica 21 giugno 2020, a partire dalle 17.30 in diretta dalla Casa del Popolo “Giuseppe Valarioti” di Rosarno, in compagnia degli amici del Laboratorio Losardo e dell’Archivio Stop’ndrangheta. Un pomeriggio di memoria, discussione, interviste e testimonianze, dalla storia all’attualità.
Sono intervenuti rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali, amministratori, giornalisti, attivisti, i familiari delle vittime innocenti di ‘ndrangheta, lavoratori dello spettacolo e tanti altri. All’iniziativa ha aderito anche l’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea, presente con un intervento di Gianfranco Manfredi.

Altre 15 voci vanno ad arricchire il “Dizionario Biografico della Calabria Contemporanea”

In primo piano

Amiche e amici, altre 15 voci vanno ad arricchire il nostro Dizionario Biografico della Calabria Contemporanea: in totale ora sono online 365 biografie di calabresi. I nostri collaboratori in questo nuovo elenco, ricostruiscono la vita di patrioti, personalità politiche che hanno operato nell’Ottocento e nel Novecento con ruoli e incarichi di primo piano, medici, intellettuali, ribelli e vittime della barbarie nazista, artisti. Ecco le nuove 15 voci e i 15 autori:

  1. Assanti, Damiano (Aldo Lamberti)
  2. Bruni, Geniale (Francesca Rennis)
  3. Conflenti, Alessandro (Leonardo Falbo)
  4. Fera, Luigi (Prospero Francesco Mazza)
  5. Gemelli, Salvatore (Enzo D’Agostino)
  6. Genesio Coppa, Luigi (Salvatore Corchiola)
  7. Gullì, Luigi Gaetano (Massimo Distilo)
  8. Gullì, Nicola (Laura Mileto)
  9. Jannuzzi, Emilio (Tarcisio Pingitore)
  10. La Valva, Vincenzo (Letterio Licordari)
  11. Lucifero, Armando (Franco Liguori)
  12. Pace, Giuseppe (Antonio Iannicelli)
  13. Pietropaolo, Antonio (Antonio Orlando)
  14. Plutino, Fabrizio (Fabio Arichetta)
  15. Vaccaro, Francesco (Vincenzo Scirchio)

Buona lettura.

Festa della Repubblica, ICSAIC e Scuole Calabresi insieme per commemorare il 2 giugno

In primo piano

Nonostante l’emergenza sanitaria, l’attività di ricerca e didattica dell’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (ICSAIC) è continuata a pieno ritmo. “Con una serie di progetti nelle scuole calabresi – hanno sottolineato il presidente Paolo Palma e il direttore Vittorio Cappelli – si è voluto commemorare anche la data del 2 giugno, festa della Repubblica, dalla prospettiva delle donne e della loro conquista dei diritti civili e politici nel Novecento”.
Giuseppe Ferraro, coordinatore della commissione didattica dell’Istituto, ha sottolineato l’importanza di queste attività che non solo permetteranno agli studenti del quinto anno di poterle rendicontare nell’esame finale, ma favoriscono “una didattica che valorizza il rapporto tra conoscenze e competenze, funzionale ad insegnare la storia andando ‘oltre la scuola’. Facendo capire agli studenti come la storia ha a che fare con la loro vita, con la società in cui vivono e con la loro comprensione generale dell’esistenza umana”.
Tra i lavori realizzati in queste settimane segnaliamo il video del Liceo Classico di Corigliano, curato dal prof. Antonio Verri e dalla prof.ssa Antonia Cerbino insieme alla classe VA, relativo al diritto di voto alle donne del 2 giugno 1946.

Con l’Istituto per la storia del Risorgimento italiano-Comitato provinciale di Cosenza e in collaborazione con l’Associazione italiana parchi culturali-Sezione di Cosenza, l’Istituto Pezzullo-Quasimodo-Serra di Cosenza, il Polo liceale di Rossano (Liceo Scientifico e Classico), il Liceo scientifico di Cariati “Stefano Patrizi” e il Liceo Classico “Pitagora” di Crotone, inoltre, si è lavorato al progetto “Il Novecento il secolo delle donne”, curato da Giuseppe Ferraro. Dirigenti, docenti, studentesse universitarie e di varie scuole calabresi, in questo progetto hanno raccontato con la loro voce i profili biografici di alcune donne importanti per la storia del Novecento, anche calabrese. Un coro di voci che racconta il lungo cammino delle donne alla conquista di diritti civili e politici.
Ecco nel dettaglio il ricco indice digitale.

Con la collaborazione dei Webmasters Francesco Gangi e Francesco Rivitti.

Altre venti biografie aggiunte online. Adesso siamo a trecentocinquanta!

Care amiche e cari amici,
Siamo a 350 biografie online! Una tappa importante. Questo fine mese è particolarmente ricco di contributi: ben venti nuove voci, infatti, entrano nel nostro Dizionario Biografico della Calabria Contemporanea  Si tratta di personalità politiche, patrioti, artisti, studiosi, industriali, scrittori e scrittrici.
Questi i nomi nuovi con i rispettivi autori

  1. Bagnato, Alessandro (Antonio Orlando)
  2. Barillà, Pietro (Laura Mileto)
  3. Bava, Nunzio (Laura Mileto)
  4. Callipo, Giacinto (Gianfranco Manfredi)
  5. Caminiti, Filippo (Pantaleone Sergi)
  6. Costantino, Giuseppe (Domenico Romeo)
  7. Dima, Cesare (Antonio La Marca)
  8. Ferrari, Rocco (Tarcisio Pingitore)
  9. Guerrisi, Salvatore (Antonio Orlando)
  10. Lombardi, Antonio (Aldo Lamberti)
  11. Lucifero, Falcone (Franco Liguori)
  12. Lupia Lorenzo (Leonardo Falbo)
  13. Peluso, Umile Francesco (Salvatore Corchiola)
  14. Pisano, Rita (Katia Massara)
  15. Plutino, Agostino (Fabio Arichetta)
  16. Plutino, Antonino (Fabio Arichetta)
  17. Romano Pellicano, Clelia (Concetta Guido)
  18. Savelli, Angelo (Alessandro Russo)
  19. Siniscalchi, Raffaele (Letterio Licordari)
  20. Staglianò, Pasquale (Pantaleone Andria)

Numerose altre biografie sono in lavorazione grazie all’impegno di vecchi e nuovi collaboratori e saranno presto rese fruibili.

#25Aprile2020, l’ICSAIC partecipa alla maratona di #RaccontiamolaResistenza dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri

Da #Arcavacata di Rende (CS): in onda l’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (ICSAIC). La maratona del #25aprile di #RaccontiamolaResistenza passa dalla provincia di #Cosenza. Per l’Icsaic Istituto Calabrese Storia Contemporanea & Centro Ricerca Migrazioni ecco in collegamento Giuseppe Ferraro, che riflette sull’#antifascismo e sulla #Resistenza calabrese e dei Calabresi. (Dalla pagina Facebook dedicata all’iniziativa dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri)

Voci e Storie dalla Resistenza. Un video realizzato dagli studenti del Polo Liceale di Corigliano Rossano con il coordinamento del nostro Istituto

Nell’impossibilità di farlo direttamente nelle scuole, l’ICSAIC ha voluto lo stesso coinvolgere studenti e docenti nella celebrazione del 25 aprile. Tra le iniziative: Voci e storie dalla Resistenza, curato dai Licei Classico, Scientifico, Artistico e Linguistico di Corigliano-Rossano che vi proponiamo. Il video con il coordinamento di Giuseppe Ferraro dell’ICSAIC è stato curato dagli stessi studenti e studentesse provenienti da vari centri del territorio: Rossano, Corigliano, Mirto-Crosia, Calopezzati, Paludi, Caloveto, Cariati con la partecipazione di Quintino Berardi, Giorgia Ammerata, Fabiola Rago e Sara Parrilla; Francesco Rivitti, Saverio Forciniti, Luigi Oranges, Desirè Arci, Dennis Pignanelli e Aurora Beraldi; Gaetano Ruffo e Morena De Vincenti.

Il Partigiano Federico Tallarico detto Frico. Storie di Partigiani Calabresi per ricordare i 75 anni della Liberazione

Video a cura dell’ICSAIC sul Partigiano Federico Tallarico, nome di battaglia Frico, per ricordare i 75 anni della Liberazione. Contiene l’intervento dello storico Giuseppe Ferraro, responsabile sezione didattica dell’Istituto, e il canto della Brigata Frico curato dal musicologo Antonio Bevacqua.
Per approfondimenti sul Partigiano Tallarico [Marcedusa (Catanzaro), 20 gennaio 1917 – Catanzaro, 6 luglio 2010] si può consultare la scheda del Dizionario Biografico della Calabria Contemporanea all’indirizzo: http://www.icsaicstoria.it/tallarico-federico-frico/

#PartigianiCosentini, pillole di storia dell’Anpi Provinciale di Cosenza in collaborazione con l’Icsaic

Un video di due minuti ciascuno per ricordarli tutti. Tra le tante iniziative messe in campo dal direttivo Anpi Provinciale di Cosenza “Paolo Cappello” per la celebrazione del prossimo 25 Aprile, settantacinquesimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo, spicca “Pillole di Partigiani Cosentini”. Il progetto curato da Matteo Dalena (testi e voce), Maria Pina Iannuzzi (voce) e Rodolfo Capoderosa (musiche e montaggio), in collaborazione con l’Icsaic (Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea) presieduto da Paolo Palma, mira a creare un archivio dedicato alla memoria dei partigiani della provincia di Cosenza. Dal 20 al 25 aprile 2020 saranno diffusi i primi cinque brevi videodocumentari che narrano in parole, immagini e musiche le gesta dei partigiani:
Basilio Bianchi (n. Grimaldi 12/11/1924 – m. Biella 22/12/1943)
Ippolito Montalto (n. Sant’Ippolito, Cosenza 25/7/1920 – m. Cosenza 28/2/1978)
Mario Martire (n. Cosenza 10/7/1919 – m. Mauthausen 17/2/1945)
Donato Bendicenti (n. Rogliano 18/10/1908 – m. Roma 24/3/1944) 
Quirino (o Guerino) Ciardullo (n. Dipignano 19/5/1922 – m. Busca 6/6/1944). Continua a leggere

#icsaicdidattica: contro il Covid-19 la storia viene insegnata a distanza

View this post on Instagram

La particolare congiuntura che la comunità scolastica nazionale attraversa ha potenziato i canali e gli strumenti di comunicazione della didattica a distanza. Anche l’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (#ICSAIC), con il suo presidente, il direttore, gli organi direttivi e la commissione preposta, coordinata dal Prof. Giuseppe Ferraro, si è mosso per valorizzare forme e modalità di didattica on line. Tra le iniziative ideate, che vedono la collaborazione di docenti e studenti, anche una serie di giochi didattici, quiz multidisciplinari, esercitazioni, approfondimenti e laboratori storici, che quotidianamente vengono pubblicati sulla pagina Instagram dell’Istituto (seguire la pagina @icsaicdidattica). Si tratta di attività che riguardano, ad esempio, la Storia, Cittadinanza e la Costituzione, come anche la storia della musica, del territorio e dello sport. Si ringraziano per la collaborazione e il sostegno tecnico Bruno Pino, membro del Direttivo ICSAIC, e lo studente Quintino Berardi, i collaboratori Luigi Oranges, Pietro De Simone, Mariachiropita Elmo, Alice Graziano, Pietro Cetera, Domenico De Vincenti, Giorgio Cetere, Desirè Arci, Altea Menga, Michela Pittore, Sara Parrilla, Angela Russo, Agostino Acri, Vito Anania, Francesca Smurra e Dennis Pignanelli. I proff. Giuseppe Madeo, Francesco Vulcano, Celeste Caruso, Eugenio Ricchio, Giuseppina Scattarella. Una rete di collaboratori, docenti e simpatizzanti in continua crescita. Un modo per rendere ancora più coesa la comunità di apprendimento, territoriale e nazionale, che non ha confini e affronta sempre nuove sfide. #icsaicdidattica #storiamusicaecultura #icsaicstoria #icsaic

A post shared by ICSAIC Didattica (@icsaicdidattica) on

Leggi razziali e laboratori didattici sulla storia. Due iniziative con l’ICSAIC a Corigliano-Rossano il 19 febbraio

Ancora due approfondimenti sulla storia contemporanea a cui prenderà parte l’ICSAIC che si svolgeranno a Rossano Corigliano mercoledì 19 febbraio.
Il primo appuntamento è all’Istituto scolastico “Ettore Majorana”, zona urbana di Rossano, nell’Aula Magna, a partire dalla 11.15. Il tema al centro dell’iniziativa verte su “Le leggi razziali in Italia: pregiudizio, propaganda, violenza”. Intervengono: la dott.ssa Pina De Martino, dirigente dell’Istituto, il prof. Giuseppe Ferraro, coordinatore della Commissione didattica dell’ICSAIC e il prof. Raffaele Pellegrino, docente di Storia e Filosofla al Liceo “San Benedetto” di Conversano (Ba). Le relazioni sono incentrate sull’impatto che ebbero le leggi razziali in Italia. Una giornata per ricordare e acquisire sempre più coscienza del passato.
Seguirà nel pomeriggio al Polo liceale di Rossano, dalle ore 15.30, l’iniziativa “Il Laboratorio dello Storico: Musica, Memoria e Clio”, a cura di Stefania Frau e Giuseppe Ferraro, in collaborazione con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, il Polo liceale e l’ICSAIC. A discutere sul tema con le classi coinvolte (III, IV e V C dello Scientifico, e I A, I B, II A e IV A del Classico) saranno i professori Raffaele Pellegrino e Antonio Bevacqua (brevi profili dei docenti sulla locandina).

Dibattito a Castrovillari su Costituzione e antifascismo

Giovedì 13 febbraio 2020, alle ore 16.30 presso la sala consiliare del Palazzo di Città di Castrovillari, è in programma l’iniziativa “La Costituzione Italiana e il valore dell’antifascismo”. Un momento di approfondimento per sottolineare lo stretto rapporto tra la Carta fondamentale dello Stato italiano e uno dei valori che accomunarono le diverse forze politiche unite per ricostruire il sistema democratico all’indomani del II conflitto mondiale.
L’iniziativa vedrà la partecipazione dell’ICSAIC, Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea, insieme all’ANPI provinciale, alla CGIL Pollino-Sibaritide-Terreno, all’Associazione Italiana di Cultura Classica AICC, al Gruppo Archeologico del Pollino, alla Delegazione FAI del Pollino, all’Accademia Pollineana, all’Associazione Italiana Giovani Avvocati AIGA e alle Associazioni Terza Età “Varcasia” e “Amicizia”. Significativa la presenza degli studenti degli istituti scolastici del territorio, in particolare l’ITIS “Fermi”, l’IIS “Mattei-Pitagora-Calvosa”, l’IPSEOA “Wojtyla” e la Scuola secondaria di I grado e Scuola Elementare “SS. Medici”.
Introduce e coordina l’iniziativa Leonardo Di Vasto, Presidente ANPI di Castrovillari, mentre porteranno i loro saluti il sindaco Domenico Lo Polito, la presidente provinciale ANPI Maria Pina Iannuzzi e i dirigenti scolastici Rossana Perri e Bruno Barreca.
Nel corso dell’evento interverranno il responsabile ANPI del Mezzogiorno Vincenzo Calò, il segretario CGIL Pollino-Sibaritide-Tirreno Giuseppe Guido e il vicepresidente dell’ICSAIC Francesco Spingola. Le conclusioni saranno affidate ad Antonio D’Andrea, docente di Diritto Costituzionale dell’Università di Brescia.
La manifestazione presso il Palazzo di Città seguirà l’inaugurazione della sezione ANPI di Castrovillari presso la sede CGIL di via Alfano n. 12, in programma alle ore 16.00.

Shoah, laboratori didattici al Polo liceale di Rossano

Continua l’impegno dell’ICSAIC per tenere vivo il ricordo della Shoah, lo sterminio del popolo ebraico perpetrato dai nazisti. Oltre alle iniziative che si sono già tenute in diverse scuole calabresi in concomitanza della Giornata della Memoria, l’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea, patrocina un interessante incontro organizzato dall‘Istituto di Istruzione Superiore – Liceo Scientifico – Classico – Linguistico e Artistico di Corigliano Rossano area urbana di Rossano che si terrà il prossimo venerdì 7 febbraio.
Nunca mas!” è il titolo dei laboratori didattici che si svolgeranno a partire dalle 9.10 nell’Auditorium del Liceo Scientifico. Previsto in apertura l’intervento di saluto del Dirigente scolastico, al quale seguiranno gli approfondimenti curati dagli studenti delle classi V del Polo Liceale.

Le iniziative dell’ICSAIC per il Giorno della Memoria

È una data significativa quella del 27 gennaio, scelta nel 2005 per ricordare ogni anno la Shoah, lo sterminio del popolo ebraico perpetrato dai nazisti. In questo giorno del 1945, infatti, l’Armata Rossa liberava il campo di concentramento di Auschwitz, ridando libertà e dignità ai prigionieri lì detenuti. L’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea, condividendo i valori alla base del Giorno della Memoria, è impegnato in questi giorni in varie iniziative dedicate a mantenere vivo il ricordo di quanto accaduto.
Tra le manifestazioni si segnala l’iniziativa in programma lunedì 27 gennaio 2020 a Rossano, presso l’Auditorium Amarelli di contrada Frasso, dove alle 10 si terrà un approfondimento su “Gli internati militari italiani, l’eroica figura del colonnello Fabio Martucci”. Dopo l’apertura con proiezione di filmati e intrattenimento musicale a cura di Pino e Alessio Salerno, porteranno i loro saluti ai presenti il dott. Fortunato Amarelli, la dirigente dell’ITIS-ATAS-ITC di Corigliano Rossano Anna Maria Di Cianni, la presidente della Commissione Cultura del comune di Corigliano Rossano Alessia Alboresi ed il sindaco Flavio Stasi. Interverranno la dott.ssa Claudia Martucci, il prof. Giuseppe Ferraro, membro direttivo dell’ICSAIC, e lo storico Franco Filareto. Le conclusioni dell’evento, moderato dal prof. Sandrino Fullone, saranno affidate al presidente dell’Ass. Rossanesi nel Mondo cav. Mario Scorza. La manifestazione è organizzata in sinergia con l’ITIS-ITAS-ITC e grazie all’attività didattica promossa dalla docente Irene Collia.
Nel pomeriggio dello stesso giorno, appuntamento a Sibari alle ore 17.30 per l’incontro dedicato al Giorno della Memoria presso il salone della chiesa del Buon Pastore. Dopo i saluti del parroco Pietro Groccia e del sindaco di Cassano Gianni Papasso, interverranno il Leonardo Alario, presidente dell’Istituto di Ricerca e di Studi di Demoantologia e Dialettologia, e il coordinatore della Commissione didattica dell’ICSAIC Giuseppe Ferraro. All’iniziativa prenderanno parte anche le scuole del circondario.
Tra le manifestazioni in programma per il 2020 bisogna citare anche l’evento tenutosi lo scorso 22 gennaio nella vicina Basilicata a Senise, in provincia di Potenza. L’iniziativa, svoltasi presso il locale Istituto Statale di Istruzione Superiore “Leonardo Sinisgalli”, ha visto gli interventi del prof. Pantaleone Sergi, membro del direttivo ICSAIC e presidente del Centro Ricerca Migrazioni, e di Giuseppe Ferraro. Ha portato i suoi saluti ai presenti il dirigente scolastico Rosa Schettini e agli interventi è seguito un interessante dibattito tra i relatori e gli studenti intervenuti.

Catanzaro, il 29 gennaio presentazione della ristampa della rivista “Approdi”

La ristampa anastatica di Approdi di Raoul Maria De Angelis, curata dallo storico Vittorio Cappelli ed edita da Pellegrini, grazie alla collaborazione dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, sarà presentata al Circolo di Cultura “Augusto Placanica” di Catanzaro. L’appuntamento è per il 29 gennaio alle 18. Per il circolo porterà i saluti all’uditorio il presidente Venturino Lazzaro. A seguire, gli interventi di Luigi La Rosa past presidente dell’associazione ospitante e dello storico Vittorio Cappelli, direttore dell’Icsaic.