Il gruppo di lavoro del progetto “Zinzi” collabora al nostro Dizionario

Nell’ottica di rafforzare le ricadute delle azioni previste e incrementare il network regionale, il gruppo di lavoro del progettoEmilia Zinzi (1921-2004). Storia dell’arte, tutela e valorizzazione dei beni culturali in Calabria” (finanziato con i Fondi PAC 2014-2020 della Regione Calabria, annualità 2018 e guidato dalla prof. Maria Saveria Ruga, docente all’Accademia di Belle Arti di Catanzaro) ha instaurato un’importante collaborazione scientifica con il Dizionario Biografico della Calabria Contemporanea promosso dall’Istituto calabrese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea (Icsaic), un progetto, anche questo, avviato con fondi PAC 2014-2020.
È quanto si legge in un comunicato diffuso dal gruppo di lavoro e dall’Icsaic.
L’attività scientifica del progetto Zinzi prevede la catalogazione e la digitalizzazione dei materiali confluiti nella sezione dell’Archivio Fotografico del Fondo “Emilia Zinzi”, una raccolta di libri, documenti e fotografie donata dalla famiglia della studiosa alla Biblioteca di Area Umanistica “F.E. Fagiani” dell’Università della Calabria. 
La sinergia, nata all’interno dell’Unical dove l’Icsaic ha la propria sede, è stata possibile grazie all’intuizione dei dirigenti dell’Istituto storico e vede già online le prime voci redatte, quelle di Andrea Cefaly Jr. (Alessandro Russo), Achille Martelli (Maria Lucia Tavella), Guglielmo Tomaini, (Virginia Silvano). Le biografie di  Emilia Zinzi (Ilenia Falbo) e Andrea Cefaly Sr. (Maria Saveria Ruga), già pronte, verranno proposte nei prossimi giorni.

Rivista calabrese di storia del ‘900: online il nuovo numero del 2019

È online il nuovo numero della Rivista Calabrese di Storia del 900, Anno 2019, nn. 1-2. Questo il suo indice
SAGGI: Saverio Napolitano, Conoscenza storica e coscienza civile. La rivista dell’Icsaic (1987-2018); Domenico Romeo, Socialismo e letteratura in Calabria tra Ottocento e Novecento; Rosella Folino Gallo, Filippo De Nobili, una singolare figura di studioso; Sara Bellanza; Il movimento comunista nel cosentino. Storie di sovversivi all’estero durante il ventennio fascista
NOTA: Giuseppe Ferraro, L’Icsaic e la Festa della liberazione 2019. Seguono RECENSIONI & SCHEDE e VITA DELL’ISTITUTO.

“Il ’68 cinquanta anni dopo visto da Sud”: con un contributo dell’Icsaic

L’appuntamento con il cinquantesimo anniversario del Sessantotto si è concretizzato per l’Istituto Campano per la Storia della Resistenza nella realizzazione di un importante convegno internazionale di cui nel presente fascicolo della rivista sono contenuti gli ‘atti’. Mantenendo fede alla ormai tradizionale impostazione con cui si dà vita ad iniziative del genere, si è tenuto ben fermo l’ancoraggio al punto di vista «del Sud» e «da Sud» nella trattazione del tema, rispondendo al tempo stesso all’imperativo del «leggere il tempo negli spazi». In questo modo si è inteso per un verso contrastare il pregiudizio antimeridionale che in campo storiografico è ancora ben radicato e si esprime nella sbandierata convinzione di un Mezzogiorno assente, o mal presente, ai momenti ed eventi salienti della storia nazionale, o «grande storia». Per l’altro, riconoscere che la storia o è localizzata o semplicemente non è, se è vero, come certamente è, che un luogo è «lo spazio che abita il tempo», vale a dire la storia che vi si svolge. Curatori del volume editore dalle Edizioni Scientifiche Italiane nella Collana Meridione, sono Laura CapobiancoMario Rovinello. Il nostro direttore Vittorio Cappelli, che ha partecipato all’importante appuntamento scientifico, ha contribuito al volume con un saggio dal titolo Tra il ’68 in Calabria Citra e la rivolta di Reggio. 50 anni dopo,

Altre 15 biografie di calabresi entrano nel nostro “Dizionario” online

Con questi 15 nuovi profili biografici, siamo così a quota 270 voci online!
A un nucleo ormai “storico” di amici ricercatori che non fanno mai mancare il loro contributo, segnaliamo con piacere, dando loro il benvenuto, l’ingresso tra i nostri collaboratori di un gruppo di giovani studiosi che fanno capo alla professoressa Maria Saveria Ruga docente di Storia dell’Arte moderna all’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, la quale ha coordinato il loro lavoro.
Ecco i nuovi biografati e i rispettivi autori.

  1. Albanese, Giuseppe (Domenico Romeo)
  2. Caglioti, Vincenzo (Aldo Lamberti)
  3. Cefaly, Andrea Jr. (Alessandro Russo), 
  4. Fiore, Felice (Tarcisio Pingitore)
  5. Gerace Vincenzo (Antonio Orlando)
  6. Guerrisi, Michele (Antonio Orlando)
  7. Jerace, Francesco (Enzo Le Pera)
  8. Leuzzi, Francescantonio (Raffaele Leuzzi)
  9. Martelli, Achille (Maria Lucia Tavella)
  10. Musuraca Nicholas (Ernesto Fagiani))
  11. Padula, Vincenzo (Franco Liguori)
  12. Postorino, Brigida (Fabio Arichetta)
  13. Salinas, Jone (Eugenio Fagiani)
  14. Scerbo, Giuseppe (Maria Teresa Sorrenti)
  15. Tomaini, Guglielmo (Virginia Silvano)

Buona lettura!

Castrovillari, rinviata la presentazione della ristampa di “Approdi”

La presentazione della ristampa di “Approdi”, la rassegna di Lettere e d’Arte diretta da Raoul Maria de Angelis e pubblicata tra il 1928 e il 1929, prevista per sabato 7 marzo a Castrovillari presso la Galleria-Editrice Il Coscile, è stata rinviata a data da destinarsi. Ciò in seguito al Decreto del Presidente del Consiglio che ha disposto la chiusura delle scuole fino al 15 Marzo p.v. e che all’art.1 lettera b recita: “Sono sospese le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro”.
«L’evento -afferma Vittorio Cappelli, direttore dell’Icsaic e curatore della ristampa anastica pubblicata dall’editore Pellegrini – verrà riprogrammato appena le condizioni lo permetteranno»

Dieci nuove biografie online. Più accessi al sito e più i collaboratori

Altre dieci biografie online si aggiungono al nostro Dizionario Biografico della Calabria Contemporanea. Andiamo avanti speditamente. Aumentano gli accessi al nostro sito e aumentano i collaboratori. E tutto è merito loro che stanno facendo un eccezionale lavoro di qualità come confermano le nuove dieci biografie seguenti: 

Un altro centinaio di voci sono in lavorazione (alcune anche da tempo) e speriamo presto di poterle mettere a disposizione.

Abbiamo un ritmo di crescita incalzante: aumentano le voci del nostro Dizionario

Il ritmo di crescita del nostro Dizionario Biografico della Calabria Contemporanea è, a dir poco, incalzante. Tutto per merito di vecchi e nuovi amici studiosi e ricercatori che offrono la loro preziosa collaborazione. Ormai con cadenza quindicinale pubblichiamo nuove voci. E il nostro sito, grazie a questi contributi, ha avuto accessi impensabili, fino a mille al giorno. 
Pubblichiamo un nuovo blocco di voci che confermano la qualità del lavoro fatto dai loro autori: 

  1. Angherà, Francesco (Fabio Arichetta); 
  2. Blasi, Giuseppe (Letterio Festa); 
  3. Colao,  Domenico (Enzo Le Pera); 
  4. D’Andrea,  Giovanni Andrea (Aldo Lamberti, Carmela Galasso); 
  5. de Fiore, Angelo (Francesca Rennis); 
  6. Fiore, Eduardo (Tarcisio Pingitore); 
  7. Jerace, Gaetano (Enzo Le Pera); 
  8. Jerace, Vincenzo (Enzo Le Pera); 
  9. Mauro, Domenico (Franco Liguori); 
  10. Mirabelli, Roberto (Ferruccio Policicchio); 
  11. Miraglia,  Biagio Gioacchino (Aldo Lamberti); 
  12. Rendano, Alfonso (Massimo Distilo); 
  13. Russo, Achille (Pantaleone Sergi); 
  14. Sammarco, Raffaele (Pantaleone Andria);
  15. Stocco, Francesco (Fabio Arichetta).


Numerose altre voci sono state assegnate a studiosi di diverse specialità e sono in lavorazione. A breve faremo il punto della situazione. Specialmente in alcuni settori come la storia dell’arte dove sono molte le offerte di collaborazione che abbiamo al momento bloccato. Faremo una ricognizione e poi decideremo come procedere. Per il momento è molto confortante il consenso che il Dizionario riceve quotidianamente da ogni parte d’Italia e del Mondo.

Cosenza e le sue università. Già nel 1945 i “Corsi Liberi dell’Università Calabro-Lucana”

di VINCENZO SCIRCHIO
Forse non tutti sanno che l’Università della Calabria non fu lil primo ateneo calabrese o quanto meno che i corsi universitari di Arcavacata non furono i primi tenuti sul territorio calabrese e cosentino in particolare. Ci furono almeno due precedenti. Con Regio Decreto del 1814 Re Ferdinando I, su iniziativa della Provincia di Cosenza, autorizzò il locale Liceo (che doveva essere il Real Collegio non ancora intitolato a Bernardino Telesio) ad aprire una facoltà di medicina e a tal fine assegnò una dotazione di tremila ducati. A Nicola Serra si deve quella che potremmo chiamare la seconda università cosentina, dopo quella del secolo precedente. Nel 1945 iniziarono “Corsi Liberi dell’Università Calabro-Lucana”. Ma insorsero subito difficoltà finanziarie.
CLICCARE QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

Giornale di Storia Contemporanea, nuovo numero in distribuzione

Sarà a giorni in distribuzione, grazie all’impegno dell’editore Pellegrini, il nuovo numero del “Giornale di Storia Contemporanea” (2, 2019). Si tratta di un fascicolo molto ricco, dedicato ad argomenti di grande interesse storiografico. Ecco il suo INDICE: Pasquale Iaccio, Il cinema della Grande Guerra tra film di finzione e documentari; Pietro Neglie, Fiume, città contesa. Un laboratorio imperfetto e contraddittorio?; Alberto Stramaccioni, Dall’«Armadio» all’Atlante. Le dinamiche stragiste in Italia Centrale. Storia, interpretazioni, comparazioni; Giorgia Perletta, Dal quietismo all’attivismo politico. Il coinvolgimento del clero iraniano nella Rivoluzione costituzionale (1905-1906); Natale Vescio, Istituzioni e politiche pubbliche nelle Lettere sullo Stato moderno di Francesco Fiorentino; Alicia Bernasconi, Teatri, immigrazione e modernizzazione urbana nella pampa argentina all’inizio del Novecento: il caso del Teatro Municipal di San Nicolás de los Arroyos; Giulia Murace, Larisa Mantovani, Il Teatro 3 de Febrero di Paranà. Élites urbane, istituzioni artistiche e sociabilità in una provincia dell’Argentina a inizio Novecento, Ivan Sergio, Il caso di Enrico Piccione in Cile nella stampa etnica e nei documenti diplomatici italiani (1897-1914). Seguono recensioni, autori e norme redazionali.

Il “Dizionario” sempre più ampio pubblicate altre quindici biografie

È un lavoro sempre più ampio che cresce grazie all’impegno dei numerosi studiosi e collaboratori che animano il Dizionario Biografico della Calabria Contemporanea. A poche settimane dalle ultime pubblicazioni, on-line altre 15 nuove biografie,. Eccole, con i nomi degli autori.

Buona lettura!

Giornata della Memoria 2020. Un dibattito all’Istituto Leonardo Sinisgalli di Senise (Pz) con l’ICSAIC

Mercoledì 22 gennaio, a partire dalla ore 10.30, all’Istituto di Istruzione Superiore “Leonardo Sinisgalli” di Senise (Pz) si terrà un approfondimento dedicato alla “Giornata della memoria” al quale partecipano Pantaleone Sergi, Presidente del Centro Ricerca sulle Migrazioni e Giuseppe Ferraro, responsabile della sezione didattica del nostro Istituto.
L’incontro sarà aperto dai saluti della dirigente scolastica Rosa Schettini.

Anno nuovo e nuove biografie online. Cresce il Dizionario: altre quindici voci

Anno nuovo, nuove biografie. Grazie anche a nuovi collaboratori che operano in Calabria e in altre regioni. Il nostro Dizionario Biografico della Calabria Contemporanea, cresce giorno dopo giorno. Con questa “infornata” aggiungiamo infatti altre quindici voci. Altre sono in dirittura d’arrivo. Queste le nuove biografiche online: Calogero, Lorenzo (Angela Francesca Gerace); Cosenza, Giuseppe Francesco (Tarcisio Pingitore); Crucitti, Francesco (Pino Nano); Jemma, Rocco (Teresa Papalia); Licopoli, Gaetano (Giovanni Quaranta); Maiolino, Enzo (Luciana Lamberti); Manfredi, Michele Maria (Francesca Rizzari Gregorace); Mariotti, Maria (Gaetano Federico); Martini, Mia (Letterio Licordari); Mazzarone Settimio (Sema) (Mario Scarpelli); Oliverio, Gaspare (Pietro Giovanni Spadafora); Prota Giurleo, Luigi (Cesare Milaneschi); Santoro, Rubens (Enzo Le Pera); Scoleri, Domenico (Vincenzo Cataldo)Spanò Bolani, Domenico (Letterio Licordari).

Ora sono duecento le biografie online!

Quota duecento! Sono tante le voci online del nostro Dizionario Biografico della Calabria Contemporanea che cresce giorno dopo giorno grazie al contributo di qualificati studiosi. Questi i tredici ultimi “ingressi” e i nomi degli autori: Bosco, Umberto (Franco Liguori)Cingari, Gaetano (Giuseppe Caridi)Damis, Pier Domenico (Cesare Minicucci)De Marco, Michele “Ciardullo” (Aldo Lamberti)Larussa, Rocco (Maria Teresa Sorrenti)Mantica, Francesco (Massimo Distilo)Miraglia, Biagio (Franco Liguori)Pasquale, Giuseppe Antonio (Giovanni Quaranta)Scaglione, Gaetano (Pantaleone Sergi)Scura, Pasquale (Francesco Vaccaro)Talarico, Vincenzo (Franco Liguori)Todaro, Francesco (Aldo Lamberti)Zerbi, Candido (Rocco Liberti).

Altre biografie per il Dizionario

Nuove biografie per il “Dizionario Biografico della Calabria Contemporanea” che si arricchisce giorno dopo giorno grazie al contributo di studiosi e ricercatori. Dal 2 dicembre 2019 sono online le seguenti nuove voci: Cambria, Adele (Letterio Licordari)Morelli, Donato (Ferdinando Perri)Murizzi, Rocco Bruno (Rocco Liberti); Murmura, Antonino  (Pino Nano)Scopelliti, Antonino (Letterio Licordari). Grazie agli autori e a tutti gli amici che stanno lavorando su altre numerose biografie che contiamo di mettere a disposizione entro breve tempo.

Nardodipace, addio al partigiano Fanfulla, che agì da “infiltrato” per la causa della Liberazione

In un bell’articolo sul periodico online «Il Vizzarro», Bruno Greco, rifacendosi a quello di Antonio Cavallaro pubblicato sul «Quotidiano del Sud», rievoca la figura di Francesco Vallelonga, uno degli ultimi protagonisti vibonesi della Resistenza, scomparso lo scorso 17 settembre, tra le montagne delle Serre, nella sua casa di Nardodipace. Per il sindaco Antonio Demasi, Vallelonga «è stato un esempio per l’intera comunità».
Il video dell’arrivo della salma al cimitero scandito dalle note di “Bella ciao” e l’articolo sono visibili QUI.

Francesco Vallelonga in compagnia di un suo commilitone durante la guerra