Grande Guerra e Brigata Catanzaro: ricerca e iniziative nelle scuole calabresi

Lo studio della Prima guerra mondiale rimane un punto chiave per comprendere la storia del Novecento. Per questo l’Istituto calabrese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea ha istituito un gruppo di ricerca per promuovere studi e iniziative per meglio conoscere questo periodo storico e i suoi riflessi sull’attualità e anche sul territorio calabrese.La guerra infatti coinvolse questo territorio non solo in maniera tragica a causa dei tanti morti, della depressione economica, ma anche per i cambiamenti sociali, politici e culturali che il conflitto indirettamente innescò. Uno degli obiettivi dell’Istituto è anche quello di promuovere attività didattiche nelle scuole su alcune tappe fondamentali della storia del Novecento: Resistenza, Giornata della memoria, il 2 giugno, il 4 novembre.

Anche per quanto riguarda la Prima guerra mondiale a partire da Gennaio 2018 sono stati attivati dei contatti con le scuole per promuove iniziative didattiche in riferimento alle celebrazioni del Centenario e sulla Brigata Catanzaro. Si cercherà di coinvolgere studenti e docenti nella costruzione di UDA su alcuni particolari temi relativi alla Grande guerra e alla Brigata Catanzaro che si coprì di gloria ma fu due volte decimata. Tale lavoro non solo permetterà di far dialogare ricerca e didattica, ma anche di valorizzare all’interno del curricolo scolastico la storia del territorio e le competenza di cittadinanza come previsto dalla legge n. 107/2015.

Questa è la struttura dell’iniziativa

Introduzione storica sulla Prima guerra mondiale (15 minuti), attraverso un percorso didattico per immagini

Esposizione da parte dei docenti e degli alunni delle scuole interessate dei lavori o delle UDA, laboratorio.

Conclusioni.

L’Istituto sta preparando il calendario delle iniziative. Le scuole interessate sono pregate di mettersi in contatto per tempo, scrivendo a: istitutocs@virgilio.it