LA STORIA – L’ardua Resistenza di Carmelo Marziota partigiano di Orsomarso “caduto” a Mauthausen

Una immagine del giovane partigiano Carmelo Giuseppe Marziota (seduto)

«L’anno 1945, il giorno 27 del mese di marzo in Mauthausen è deceduto alle ore una in età di anni venti il militare Marziota Carmelo Giuseppe nato il 15 luglio 1924, figlio di Marziota Ernesto e Russo Mariangela. Il nominato Marziota Carmelo Giuseppe è morto in seguito a malattia ed è sepolto; non si conosce la sepoltura». È la fredda comunicazione di un ufficiale di stato civile tedesco. Ma dietro di essa c’è una storia di Resistenza, collegata con l’eccidio della Benedicta (7-11 aprile 1944), sull’Appennino Ligure fra le province di Genova e Alessandria. È la storia di questo giovane di Orsomarso che in Piemonte dove, dal 1943 al 1945, furono impegnati nella lotta di liberazione più di mille calabresi, combatté tra le fila partigiane, cadde prigioniero e fu internato nel lager di Mauthausen dove morì. La vicenda è stata ricostruita da Mariagrazia Corrado (CLICCARE QUI)