Leggi razziali, 1938-2018: ottant’anni. Una videoscheda su “Repubblica.it”

Una videoscheda firmata Chiara Nardinocchi (Montaggio di Francis D’Costa, Immagini di Anpi)) su “Repubblica.it“, ricorda uno dei momenti più tristi dell’oppressione fascista. Sono passati 80 anni da quel 18 settembre 1938 quando Benito Mussolini,a Trieste,  in una piazza dell’Unità gremita da 150mila persone annunciava la promulgazione delle leggi razziali, una serie di decreti regi e dichiarazioni che miravano a discriminare gli ebrei e limitarne la libertà.Sono centinai i decreti che hanno contribuito alla persecuzione razzista in italia. Nella videoscheda “Repubblica.it” ripropone i principali, dal primo del 5 settembre 1938 alla regolamentazione sulle professioni del giugno 1939.
Le leggi sono state anticipate dal Manifesto della Razza, un documento firmato da 10 scienziati italiani che provava l’esistenza delle razze e la subordinazione di alcune ad altre. Il genero e ministro di Benito Mussolini scrisse nel suo diario: “Il Duce mi dice che in realtà l’ha quasi completamente redatto lui”.
Questo articolo è stato pubblicato in Notizie da . Aggiungi il permalink ai segnalibri.