Mariotti e Gencarelli: due donne calabresi verso la Costituente

Maria Mariotti

Il 2 giugno 1946 è la data in cui si tennero sia il referendum istituzionale che portò gli italiani a scegliere la forma di governo repubblicana, sia l’elezione dei membri dell’Assemblea Costituente, che avrebbe dato alla nazione la sua nuova Carta fondamentale. Per la festa della Repubblica, anniversario di questo duplice evento, vogliamo ricordare due figure femminili che hanno lasciato una traccia nella storia della Calabria del ‘900 e che, candidate all’Assemblea Costituente, per poco non riuscirono ad essere tra le 21 donne italiane elette in quella storica occasione: Maria Mariotti (Reggio Calabria, 1915 – Reggio Calabria 2019) e Giustina Gencarelli (S. Demetrio Corone, 1914 – Roma 2005), rispettivamente per la DC e per il PCI.

L’ICSAIC le ricorda con gli interventi di Giuseppe Ferraro e di Pietro Rende nel convegno “Due donne Calabresi verso la Costituente. Giustina Gencarelli e Maria Mariotti”, tenutosi lo scorso 5 aprile a Cosenza presso la sala di Confindustria.

LEGGI L’INTERVENTO DI GIUSEPPE FERRARO: Un “fenicottero” della democrazia: Giustina Gencarelli

LEGGI L’INTERVENTO DI PIETRO RENDE: “Maria Mariotti, tra Storia e impegno politico”

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Instagram