Il ruolo delle donne all’Assemblea costituente e l’attualità  della Costituzione al Centro Civico di Arghillà 

Il tavolo dei relatori

di Anna Sciarrone  e  Antonio Lombardo*

“Le madri costituenti: attualità  ed autenticità  del pensiero”: questo è il  titolo dell’interessante convegno organizzato dall’Istituto Comprensivo  “Radice – Alighieri” di Catona per ricordare il 70* anniversario dall’entrata  in vigore della Costituzione che si è svolto martedì 29 maggio  nell’affollato Auditorium “A.  Ciprioti” del Centro Civico di Arghillà e e che ha  visto la presenza di illustri personalità  del mondo accademico e giuridico.
L’importante manifestazione è stata aperta dall’orchestra della  scuola diretta dal prof. Agostino Giordano che ha eseguito l’inno nazionale  e alcuni brani tratti dalle maggiori opere di Giuseppe Verdi.
A seguire i lavori, moderati dalla giornalista Anna Briante, sono stati  introdotti  dal dirigente scolastico, avv. Simona Sapone che  ha evidenziato  come il convegno sia stato la naturale conclusione di un percorso svolto  dagli alunni durante tutto il corso dell’anno. La dirigente scolastica ha  poi ricordato come la Costituzione, pur essendo stata scritta in un contesto  storico diverso da quello di oggi, sia ancora attualissima e sia la base per  costruire la convivenza civile. Successivamente, è intervenuto il dottor Luciano  Gerardis, presidente della Corte d’Appello di Reggio Calabria. Nella sua ampia disamina,  Gerardis ha ricordato la trasformazione del ruolo della donna dal secondo  dopoguerra a oggi, sottolineando come, fino al 1963, alle donne fossero  preclusi i concorsi in magistratura, concludendo che bisogna difendere ogni  giorno la Costituzione e la democrazia.
Subito dopo c’è stato l’intervento dell’avv. Alberto Panuccio, presidente  del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Reggio Calabria, che ha relazionato sul  diritto di difesa, citando gli articoli 24 e 111 della Costituzione e  sull’uguaglianza tra i cittadini sancito dall’articolo 3.
Ha concluso i lavori la prof.ssa Carmela Salazar, docente di Diritto  Costituzionale all’Università  Mediterranea di Reggio Calabria che ha fatto un brillante  excursus sul diritto di voto alle donne, sul periodo storico nel quale venne  istituita quell’Assemblea Costituente che vide la partecipazione di 21 donne  elette tra i suoi 556 componenti; sui pregiudizi contro cui le donne devono  ancora combattere, ricordando la celebre frase di Einstein: ” é più facile  spaccare l’atomo che il pregiudizio”.
Alla fine della serata, alcuni ragazzi/e dell’Istituto, preparati  dall’attore De Liguoro, hanno omaggiato le 21 donne dell’Assemblea  Costituente con una rappresentazione teatrale.

*Docenti Funzione Strumentale Area 5