ICSAIC: nominati dieci delegati corrispondenti

Il Consiglio Direttivo dell’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (ICSAIC), presieduto dall’on. Paolo Palma, ha proceduto alla nomina di dieci Delegati Corrispondenti. Le nomine sono state deliberate in attuazione di una nuova norma dello Statuto che mira a intensificare la presenza dell’IIcsaic sull’intero territorio regionale per le attività culturali e di ricerca storiografica nonché di didattica della storia al servizio delle scuole calabresi. Questi i loro nomi: Luigi Ambrosi (Milano, dove ha sede l’Istituto Parri cui l’ICSAIC è affiliato), Enzo D’Agostino (Siderno), Alfredo Focà (Reggio Calabria), Vincenzo Gentile (S. Giovanni in Fiore), Michele la Rocca (Vibo Valentia), Franco Liguori (Cariati), Saverio Napolitano (Liguria), Antonio Orlando (Cittanova), Christian Palmieri (Crotone), Mario Saccà (Catanzaro).
Di seguito le loro biografie.

AMBROSI Luigi (Vibo Valentia, 1977). Abilitato al ruolo di professore associato, dottore di ricerca presso l’Università La Sapienza di Roma. Oltre ad articoli su varie riviste scientifiche, ha pubblicato due monografie: La rivolta di Reggio (Rubbettino, 2009), insignito di numerosi premi (Palmi, Reghium Julii, Minturnae, Ettore Gallo); Prefetti in terra rossa (Rubbettino, 2012). Fa parte della redazione di «Giornale di Storia Contemporanea» e «Historia Magistra» e del Comitato scientifico dell’ICSAIC. Si occupa di didattica della storia, conflittualità e ordine pubblico, movimenti e culture politiche, identità territoriali e populismo.

D’AGOSTINO Enzo Nato a Siderno, già docente di materie letterarie nelle scuole statali e di storia della Chiesa nell’Istituto di Scienze Religiose di Locri. È Deputato e consigliere della Deputazione di Storia Patria per la Calabria dal 1985. Collaboratore di varie riviste e segretario di redazione della Rivista Storica Calabrese. Ha coordinato la ricerca per il volume Calabria del repertorio bibliografico La pietà popolare in Italia, vol. I, a cura di G.M. Viscardi e P. Lerou, prefazione di Gabriele De Rosa, Parigi-Roma 1996; ha pubblicato numerosi saggi tra cui: I Vescovi di Locri-Gerace, Chiaravalle C. 1981; Gerace nel secolo XVII, Reggio Calabria 2003; Da Locri a Gerace. Storia di una diocesi della Calabria bizantina dalle origini al 1480, Rubbettino 2007; La Cattedra sulla Rupe. Storia della Diocesi di Gerace. Dalla soppressione del rito greco al trasferimento della sede (1480-1954), Rubbettino, 2019.

FOCA’ Alfredo (Villa San Giovanni, 1948). Professore ordinario di Microbiologia e docente di Storia della Medicina all’Università Magna Grecia di Catanzaro, è socio della Deputazione di Storia Patria della Calabria e direttore della collana Bruttium et Scientia dell’Editore Laruffa di Reggio Calabria. Tra le sue opere: Francesco Rognetta un medico calabrese a Parigi, Parallelo 38, Reggio Calabria 1995, Francesco Calabrò, medico, patriota, autore dei primi studi sul bergamotto, Laruffa, Reggio Calabria 1998, Maestro Bruno da Longobucco, chirurgo, Laruffa, Reggio Calabria 2004, Dell’essenza di bergamotta, Pancallo, Locri 2005, Marc’Antonio Politi Medico Filosofo autore della prima storia di Reggio,Laruffa, Reggio Calabria 2007, Dalla memoria la speranza. La tradizione medico-filosofica Calabrese (I), La Città del Sole, anno X 003. L’Assistenza Sanitaria nella Calabria di Umberto Zanotti Bianco, Cittàcalabriaedizioni, Soveria Mannelli 2016, Le conoscenze mediche alla base della medicina antropologica di Tommaso Campanella. Rivista Storica Calabrese n.s. XXXIX, 1-2, Reggio Calabria 2018.

GENTILE Vincenzo (San Giovanni in Fiore, 1962). Laureato in storia moderna, con unatesi dal titolo Un comune calabrese nel periodo della grande emigrazione: San Giovanni in Fiore. Ha pubblicato La Calabria strappata. L’emigrazione transoceanica. Dal sogno americano all’incubo di Monongah (Librare, 1999). Nel 2007 partecipa,con la raccolta documentaria relativa a San Giovanni in Fiore, al libro Morte in miniera. Monongah 1907 una tragedia dimenticata, a cura di Norberto Lombardi, pubblicato dal Ministero degli Affari Esteri per il centenario del disastro minerario avvenuto nella Virginia Occidentale. Ha collaborato alla pubblicazione della rivista “Calabria migrante. Un secolo di partenze verso altri mondi e nuovi destini“, a cura di V. Cappelli, G. Masi e P. Sergi.  

LA ROCCA Michele (Vibo Valentia, 1966). È avvocato e giornalista pubblicista. Componente del Collegio di Appello di Asi (Associazione Sociali e Sportive Italiane) e presidente provinciale  Konsumer Italia.E’ stato direttore responsabile di Radio Onda Verde e del settimanale Vibosport e Tempo Libero, da lui fondato nel 2001.È stato capo redattore di RK, telecronista per Telespazio Calabria e Calabria Tv, corrispondente delle agenzie di stampaItalpress e Datasport. Ha collaborato con varie testate giornalistiche: Il Quotidiano della Calabria, Calabria Ora, Corriere dello Sport, L’Altra Provincia, Zoom 24, pubblicando numerosi articoli e saggi storici. Presidente della Associazione storico-culturale Viboinsieme. Ha pubblicato di recente il racconto Stromboli (Ed. Il Cristallo).

LIGUORI Franco (Cariati, 1946). Ha insegnato per un quarantennio materie letterarie nei licei. È Deputato di Storia Patria per la Calabria. Collabora a vari periodici culturali calabresi (tra cui la Rivista calabrese di storia del ‘900 dell’ICSAIC e la “Rivista storica” della Deputazione calabrese di Storia Patria) con articoli e saggi su momenti e figure della storia della Calabria. Tra le sue pubblicazioni: Cariati nella storia (1981), Sybaris tra storia e leggenda (2004), Stefano Patrizi, un riformatore del Settecento (2004), Luigi Siciliani, un poeta calabrese tra classicità e decadentismo (2011). Nel 2013 gli è stato assegnato il Premio “Eccellenze di Calabria”, settore Cultura/Studi storici.  

NAPOLITANO Saverio (Papasidero, 1948). Vive a Sanremo. Laureato in Scienze Politiche è socio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria. Principali opere: La storia assente. Territorio, comunità, poteri locali nella Calabria nord-occidentale (XV-XVIII secolo), Soveria Mannelli 2003. Per l’ICSAIC ha curato il volume Campagne, cultura, emigrazione nel pensiero di Paolo Cinanni. Lettere e immagini 1944-1984, Cosenza 2010. Per la collana “Viaggio in Calabria” di Rubbettino ha tradotto dal francese e introdotto la Nota storica sulla Calabria di Auguste de Rivarol (2007);Viaggio in Calabria 1830 di Charles Didier (2008); In Calabria durante il fascismo di Hélène Tuzet e Jules Destrée (2008);Calabria geo-antropica, di Giuseppe Isnardi (2014). Nel 2014 nella Collezione di Studi Meridionali dell’ANIMI, è comparsa la monografia Giuseppe Isnardi (1886-1965). Coscienza nazionale e meridionalismo (Rubbettino). Ha curato il volume Ettore Passerin d’Entrèves-Giuseppe Isnardi, Carteggio 1949-1964. Cristiani democratici nell’Italia del ‘900, Ventimiglia 2018. Ha pubblicato anche opere di storia ligure.

ORLANDO Antonio (Cittanova, 1951). Avvocato, già docente di discipline giuridiche negli Istituti Superiori. Da molti anni si dedica alla ricerca storica e ha al suo attivo numerose pubblicazioni, tra cui: Il Socialismo sognato diLeonida Repaci,1994; Teresa Gullace, moglie, madre e martire, 1995;L’Utopia accende una stella…, 1998; Chico il professore. Vita e morte di Francesco Barbieri,l’anarchico dei due mondi (con Angelo Pagliaro), 2013; Anarchici ed Anarchia in Calabria, 2018; Le bombe dei Liberatori. Il bombardamento aereo degli Alleati su Cittanova del 20 febbraio 1943, 2019. E’ socio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria; del Centro Studi Libertari/Archivio Giuseppe Pinelli di Milano e dell’Associazione Archivio Famiglia Berneridi Reggio Emilia. Ha collaborato al Dizionario Biografico degli Anarchici Italiani (D.B.A.I.); è consulente legale e componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia – A.N. R. P. – con sede in Roma, per conto della quale ha curato la presentazione delle domande di indennizzo dei deportati calabresi nei campi di prigionia in Germania.

PALMIERI Christian (Crotone, 1976). Svolge attività di ricerca nel settore della storia del giornalismo e del movimento operaio democratico e socialista meridionale. Principali opere: Carlo Turano (1864-1926). Democratico socialista. Un protagonista delle vicende politiche calabresi e delle questioni meridionali tra Ottocento e Novecento (Cosenza 2006); Il Partito dei Lavoratori di Crotone (1889-’92). Contributo per una storia di movimento democratico e socialista in Calabria”, (Cosenza 2007);  Alle origini del movimento operaio a Crotone. Il mutuo soccorso di fine Ottocento 1880-1900 (Crotone 2012). Di recente, per i tipi di Mimesis di Milano, ha pubblicato Mussolini e la Massoneria. Dal Congresso socialista di Ancona (26-29 aprile 1914) a «Il Popolo d’Italia» (15 novembre 1914-luglio 1917). Contributo per una storia della Libera Muratoria in Italia.

SACCA’ Mario (Reggio Emilia, 1940). Vive a Catanzaro fin da ragazzo. Giornalista pubblicista dai primi anni ’70, è stato corrispondente provinciale del quotidiano del PSI «Avanti!» e collaboratore de «Il Giornale di Calabria» diretto da Piero Ardenti, di «Calabria Oggi» diretto prima da Enrico Landolfi e successivamente da Pasquino Crupi. Ha diretto radio libere e più di recente il mensile storico-culturale «Monteleone». Per molti anni consigliere comunale e assessore al Comune di Catanzaro. Appassionato di storia antica e contemporanea ha pubblicato numerosi articoli su giornali e riviste.La ricostruzione delle decimazioni subite dalla Brigata Catanzaro nella Grande Guerra è un punto di riferimento per tutti gli autori che hanno scritto sull’argomento negli ultimi anni. Ha pubblicato il volume Orme di Bisanzio, una ricerca sulla presenza plurisecolare delle tradizioni religiose diverse e pacificamente conviventi (cattolici, ortodossi, ebrei e musulmani) nel capoluogo calabrese.

Successivamente l’Assemblea dei Soci ICSAIC, su proposta del presidente Palma e del direttore prof. Vittorio Cappelli, ha nominato come Revisore dei conti il dott. Luigi Fusaro, commercialista in Cosenza.

RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
Instagram